I Condilomi anali. Cosa sono? Come si curano?

curare i condilomi anali, proctologo milano

condilomi sono escrescenze biancastre, peduncolate, che interessano la regione perianale, il canale anale e spesso anche i genitali esterni.

I sintomi sono modesti: sanguinamento e bruciore spingono il paziente alla visita medica.

I condilomi anali sono lesioni causate da un virus (Papillomavirus).

La trasmissione del virus e quindi della malattia avviene per contatto diretto, spesso per via sessuale: perciò la presenza dei condilomi impone il controllo clinico anche del partner.
 
Sono più a rischio di contrarre questa malattia la persone immunodepresse (soprattutto Aids), e le persone omosessuali o eterosessuali che cambiano spesso il proprio partner.

Le lesioni tendono a diffondersi rapidamente e ad aumentare di dimensioni.
 
La loro persistenza espone alla trasformazione maligna della lesione. Alcuni ceppi virali hanno una più marcata capacità di trasformarsi in tumore.
 
La diagnosi dei condilomi è principalmente clinica.

Talora è necessario eseguire l’esame istologico. In certi casi puo’ anche essere opportuno indagare lo stato immunologico del paziente con esami emato-chimici appropriati.
 
La terapia dei condilomi puo’ considerare l’utilizzo di differenti presidi terapeutici.

L’asportazione chirurgica sembra dare migliori risultati e minori recidive.

 

A cura di

Dott. Gaetano Tessera

Ambulatorio: